Salta al contenuto

Competenze

In materia di Protezione Civile alla Provincia sono attribuite:

▪ le seguenti competenze (art. 13 della Legge 225/92 e s.m.i.):
1.  Le  province,  sulla  base  delle competenze ad esse attribuite dagli articoli 14 e 15 della legge 8 giugno 1990, n. 142, partecipano all'organizzazione ed all'attuazione  del  Servizio  nazionale  della protezione  civile,  assicurando  lo svolgimento dei compiti relativi alla  rilevazione,  alla  raccolta  ed  alla  elaborazione  dei  dati interessanti  la protezione civile, alla predisposizione di programmi provinciali di previsione e prevenzione e alla loro realizzazione, in armonia con i programmi nazionali e regionali.
2. Per le finalita'  di  cui  al  comma  1  in  ogni  capoluogo  di provincia  e' istituito il Comitato provinciale di protezione civile, presieduto dal presidente dell'amministrazione provinciale  o  da  un suo delegato. Del Comitato fa parte un rappresentante del prefetto.
 
▪ le seguenti funzioni (lettera b), comma 1, art. 108 del decreto legislativo 112/98):
1) attuare, in ambito provinciale, le attivita' di previsione e gli interventi di prevenzione dei rischi, stabilite dai programmi e piani regionali, con l'adozione dei connessi provvedimenti amministrativi;
2) predisporre i piani provinciali di emergenza sulla base degli indirizzi regionali;
3) vigilare sulla predisposizione da parte delle strutture provinciali di protezione civile, dei servizi urgenti, anche di natura tecnica, da attivare in caso di eventi calamitosi di cui all'articolo 2, comma 1, lettera b) della legge 24 febbraio 1992, n. 225.
 

In emergenza, il Presidente della Provincia, ai sensi della Direttiva del Presidente del Consiglio del 3 dicembre 2008 "Indirizzi operativi per la gestione delle emergenze" è responsabile dell'immediata attivazione e dell'impiego delle proprie risorse, cura le problematiche concernenti la viabilità e le reti ed infrastrutture di servizi.